Liposuzione Alimentare / Dieta Sondino senza Sondino

Sei determinato a dimagrire velocemente?

Devi perdere molti chili e vuoi risultati tangibili in breve tempo?

Allora devi provare il metodo (dieta) della LIPOSUZIONE ALIMENTARE  chiamato anche metodo (dieta) del SONDINO senza SONDINO.  Durante il primo ciclo si assiste ad una perdita di peso corporeo del 8%-10% nelle donne e dell’ 10%-12% nell’uomo in soli dieci giorni.

Questa dieta è basata su di una strategia di supplementazione molecolare (trattamento NON farmacologico) che consente di accellerare il metabolismo attivando il processo della lipolisi (dimagrimento) senza incorrere a deperimento quindi conservando massa magra/viva. Essenzialmente porta all’utilizzazione dei grassi di deposito come fonte di energia.

Si assiste ad una riduzione selettiva delle zone con accumuli di massa grassa ed un miglioramento della tonicità. Migliora anche la compattezza dei tessuti per effetto dell’aumento del collagene.

Nei 10 giorni di dieta del "sondino senza sondino", si apprezzano risultati quotidiani per quanto riguarda perdita di peso, diminuzione di circonferenza vita/cosce/fianchi, miglioramento del tono muscolare ed elasticità dei tessuti, senso di euforia e benessere.

 

Si rivolge a pazienti:

- con problemi di sovrappeso e pigri
- incostanti e poco motivati
- last minute (che attendono risultati in tempi brevi)
- personaggi pubblici (con problemi di immagine e poco tempo per riconquistare la forma che il ruolo gli impone)


E’ di grandissimo aiuto a:

- pazienti obesi
- pazienti obesi e deputati a chirurgia bariatrica
- pazienti con problemi ortopedici e cardiopatici e con peso in eccesso, in attesa di intervento chirurgico che richieda perdita di peso in tempi brevi.

PROGETTO SALUTE OVER 50

PROGETTO SALUTE OVER 50

Diversi studi hanno dimostrato che nelle persone OVER 50 il decadimento fisico e cognitivo può essere prevenuto adottando stili di vita sani tra cui seguire una adeguata alimentazione. I cambiamenti di natura fisiologica, psicologica, sociale ed economica che accompagnano l’invecchiamento portano spesso a cambiamenti nello stile alimentare della persona ripercuotendosi sulla sua salute e sulla sua qualità di vita. A questo proposito è certamente utile riferirsi all'esperienza acquisita dalla nutrizione sportiva che ha potuto constatare nei veterani come l'uso costante e sorvegliato di un'attività sportiva adeguata e di una corretta alimentazione sia in grado di incrementare le resistenze globali dell'organismo, riesca a contenere l'involuzione muscoloscheletrîca e cardiovascolare, ottenendo, nel contempo, di stimolare l'attività psicointellettuale del soggetto. Se la consuetudine alimentare e sportiva, quindi, è sicuramente in grado di conservare nell’over 50 uno stato di salute migliore, non ci sembra peraltro del tutto infondata la congettura che anche l'esercizio fisico in generale abbia la capacità d'influire positivamente sull'invecchiamento cosiddetto usuale e, probabilmente, d'interferire in modo diretto anche nel processo di senescenza biologica o primitiva.

Con l'invecchiamento la massa muscolare diminuisce. Questa modificazione legata all'atrofia muscolare può esser dissimulata dall'aumento della massa grassa e del tessuto connettivo. Negli ultimi 10 anni numerosi sono i lavori, specie anglosassoni, che hanno documentato come una scarsa attività fisica e una pessima nutrizione possa determinare un decremento della massa ossea e soprattutto l'importante ruolo che l’alimentazione ha sulla prevenzione e trattamento dell'osteoporosi.  La prevenzione della perdita di sostanza ossea è la migliore difesa contro l'osteoporosi in entrambi i sessi. Per quanto concerne le articolazioni, con l'invecchiamento si ha un'usura progressiva della cartilagine articolare con fissazione di calcio a livello della stessa e dei legamenti, fenomeni caratteristici del quadro artrosico. Queste alterazioni hanno per conseguenza una riduzione della mobilità articolare. Le modeste limitazioni funzionari articolari non debbono però spingere il soggetto a ridurre ulteriormente la propria attività fisica, riduzione che determinerebbe un ulteriore decadimento della funzionalità sia articolare, sia muscolare.

 

PROGRAMMA INSIEME A NOI IL TUO "PROGETTO SALUTE"

 

Dieta Molecolare Metodo Stat3

Dieta Molecolare Metodo Stat3

La dieta Stat3 nasce dalle più recenti ricerche della medicina molecolare, il metodo stat3 è destinato ad aprire un nuovo modo di pensare la dieta. Il metodo stat3 ideato dal dott. Bonifazi non si basa sul vecchio concetto delle calorie, infatti non si mangiano calorie ma molecole nutritive: vi siete mai chiesti perchè diete fortemente ipocaloriche non danno i risultati sperati? La risposta è che il nostro corpo non è un robot che risponde a semplici leggi matematiche calorie introdotte – calorie bruciate = dimagrimento. Le molecole che ingeriamo attraverso l’alimentazione inevitabilmente stimolano le nostre cellule e di conseguenza l’intero organismo.

Stat3 è una molecola che si trova nelle  cellule del nostro sistema immunitario, la sua regolazione è alla base della tolleranza immunologica e di quella alimentare. La modulazione di Satat3, attraverso un programma nutrizionale dinamico di tipo normo-CALORICO E normo-PROTEICO, non permette solo di perdere peso in maniera definitiva bensì pone le basi per la prevenzione di tutte quelle patologie correlate ad uno stato infiammatorio cronico latente (PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI, PATOLOGIE NEURODEGENERATIVE, PATOLOGIE NEOPLASTICHE ecc ecc...).

Dieta Nutrigenomica: la nuova frontiera della scienza

Dieta Nutrigenomica: la nuova frontiera della scienza

La Dieta Nutrigenomica ha come obiettivo quello di mettere in luce il rapporto tra un singolo individuo e una famiglia di alimenti, partendo dal presupposto che anche alimenti considerati sani e nutrienti come ad esempio il pesce hanno effetti diversi in base alle caratteristiche molecolari dei vari soggetti, motivo per cui se per alcuni forniscono ottime proprietà nutritive, per altri possono addirittura risultare dannosi. È importante sottolineare che la dieta nutrigenomica non è da considerarsi esclusivamente una dieta da seguire per il dimagrimento, ma un modello alimentare volto a migliorare le condizioni generali di salute di tutto l’organismo ed a prevenire l’invecchiamento. Ciascuno di noi è un’entità biologica unica e irripetibile, nulla come il profilo genetico riesce ad individuare l’unicità di ciascuno. Analizzando il Dna si ottiene il profilo genetico rappresentato per aree metaboliche, rilevando anche predisposizioni a osteoporosi, diabete e malattie cardiovascolari. Ne emerge anche un’indicazione sulla “predisposizione” metabolica verso carboidrati e grassi. Da questo dato, conoscendo gli altri parametri come età, sesso, costituzione, attività fisica e lavorativa, si può quindi ricavare un’indicazione dietetica personalizzata.

L'adiposità è responsabile di inestetismi come pancetta, coulotte e maniglie dell'amore. In questi casi una parte del grasso corporeo si concentra in specifiche regioni che diventano il serbatoio preferenziale di accumulo dei lipidi in eccesso. L'adiposità è influenzata dai livelli plasmatici di diversi ormoni sotto il controllo genetico. In particolari momenti della vita, come l'adolescenza, la gravidanza, la menopausa, e soprattutto per tutte le anomalie legate alla nutrizione/dieta assistiamo ad una variazione del normale rapporto tra queste componenti endocrino-metaboliche-genetiche che regolano la siluette. Tenere sotto controllo questi ormoni attraverso un corretto stile di vita ed una corretta dieta oggi è possibile grazie al TEST NUTRIGENOMICO.  Il nostro programma nutrizionale/dieta è stato costruito con metodo scientifico (Dieta Molecolare o Nutrigenomica) per contrastare i meccanismi metabolici-ormonali alla radice dei chili di troppo, tutto ciò anche grazie a questi specifici test del DNA che possono aiutarci a capire quale sia la dieta più adatta per ciascuno di noi.

Il Centro di Nutrizione del Dott. Pierluigi Bonifazi nasce a Perugia per rispondere alle richieste sempre più numerose ed esigenti di tutte quelle persone che vogliono ottenere, attraverso un corretto stile alimentare (Dieta Molecolare o Nutrigenomica) ed un corretto stile di vita, un miglioramento non solo del proprio benessere ma anche e soprattutto un miglioramento del proprio stato di salute.

I Centri di Nutrizione e Dimagrimento di Perugia, Terni e Brescia si occupano del trattamento dietetico - nutrizionale non farmacologico del sovrappeso e dell'obesità: il nostro metodo (Dieta Molecolare o Nutrigenomica) è la dimostrazione di come si può dimagrire in modo sano, naturale e senza troppi sacrifici e soprattutto senza l'uso di farmaci ma solo attraverso una dieta mirata grazie anche al test del DNA.

Una percentuale sempre più rilevante di diete che vengono elaborate dal nostro centro da nutrizionisti esperti è rivolta a individui con patologie cardiovascolari, malattie metaboliche quali diabete mellito, dislipidemie, ipercolesterolemia, ipertensione, e diabesità* (previo accertamento delle condizioni fisio-patologiche).

Altri casi non meno frequenti sono legati a bambini e adolescenti con problemi di sovrappeso e obesità o donne che vogliono recuperare la forma fisica dopo una gravidanza.

La nostra attenzione si rivolge anche a tutti gli sportivi che vogliono mantenere o migliorare le proprie performance atletiche attraverso l'elaborazione di diete ad hoc e il monitoraggio dei parametri bioimpedenziometrici.

*neologismo coniato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per sottolineare la stretta associazione tra diabete mellito di tipo 2 e obesità patologica.

SI ESEGUONO ANCHE TRATTAMENTI NUTRIZIONALI PER:

✔Ipotiroidismo

✔ Sindrome Metabolica (ipercolesterolemia, diabete .....)

✔ Sindrome dell'Ovaio Policistico (PCOs)

✔ Disfunzioni metaboliche 

LEGGI E SCARICA GLI ARTICOLI DEL DR. BONIFAZI